domenica 20 agosto 2017

Giornale finlandese: la spesa alimentare a Tallinn è più cara che a Helsinki

A seguito di un'indagine condotta dal giornale finlandese Iltalehti, la spesa di generi alimentari negli ultimi tempi è diventata più cara a Tallinn che a Helsinki. 
Una spesa di 20 generi di consumo costa 46,99 Euro al supermercato Prisma del centro commerciale Kristiine di Tallinn, mentre solo 38,07 Euro al supermercato Prisma del centro commerciale Itis di Helsinki. Il paragone sembra appropriato, per il fatto che si tratta esattamente degli stessi prodotti (ad eccezione della gradazione alcolica di una birra), della stessa marca, venduti nella stessa catena di supermercati (Prisma), alla stessa valuta (Euro) e negli stessi contesti urbani delle due capitali. 
Per completare il paragone, la stessa spesa è stata ripetuta a Tallinn anche al supermercato Rimi del centro commerciale Ülemiste ed al supermercato Maxima del centro commerciale Stroomi, con un conto finale di 43,58 Euro al Rimi e di 46,34 Euro al Maxima.

sabato 15 luglio 2017

Cani, lupi e corvi

(EE) - Hunt hunti ei murra.
(HU) - Varjú nem vájja ki varjúnak a szemét.
(EN) - Crows do not pick out crows eyes.

Ed ecco le traduzioni alla lettera.
Estone: Un lupo non rompe un lupo.
Ungherese: Il corvo non raccoglie gli avanzi del corvo.
Inglese: I corvi non cavano via gli occhi dei corvi.
La versione italiana di questo adagio è cane non mangia cane, che riprende il più antico proverbio latino canis canem non est.
La locuzione, in tutte le lingue, sia pure con animali che compiono azioni diverse, ha il significato traslato di "anche i disonesti non vanno l'uno contro l'altro". Viene usata riferendosi ai membri di una categoria che evitano di compiere azioni che potrebbero danneggiare altri membri della stessa categoria, anche se facendole otterrebbero dei vantaggi. Le possibili vittime di tali animali farebbero bene a non abbassare mai la guardia. La costante diffidenza verso le persone che si comportano come predatori, anche nei momenti di apparente stasi o di riposo, garantisce maggiori possibilità di scampo a coloro che sono più vulnerabili, se provvedono ad adottare le opportune misure di difesa.